0 3 minuti 2 settimane

E’ stata una bella idea del suo direttore stabile, il giovane e attivo m° Vito Clemente, quella di inaugurare – come una sorta di Ouverture ‘beneaugurante’- il primo concerto della stagione 2023 della Orchestra Sinfonica Metropolitana nella sede del tanto desiderato Auditorium del Conservatorio di Bari, proprio dove per molti anni la ICO barese (Istituzione Concertistico orchestrale) si era esibita e sin dal 1970, anno della propria fondazione. La novità della riuscita serata è stata la esecuzione di opere di compositori pugliesi e la partecipazione dell’attore Francesco Patanè (protagonista del film “Ti mangio il cuore” del regista barese Pippo Mezzapesa) il quale ha molto ben letto alcune pagine del romanzo di Tomasi di Lampedusa “Il Gattopardo”. Il concerto a tema è stato ben diretto dal maestro bulgaro Boian Videnoff ottimamente seguito dalla orchestra (grazie anche alla consulenza musicale di Nicola Scardicchio) e la partecipazione, come voci recitanti, di Michele Basile, Marta Lucini e Maurizio Pellegrini.  In programma c’erano la esecuzione di musiche di Niccolò van Westerhout (Ouverture in re minore) e di Raffaele Gervasio con la sua Giulietta e Romeo- Un’orchestra e tre recitanti  (una sua opera del 1993), per concludere con le note della famosa colonna sonora di Nino Rota per il film di L. Visconti “Il Gattopardo” quasi interamente tratta dalla sua bella ‘Sinfonia sopra una canzone d’amore’. Questo era in origine un lavoro sinfonico risalente al 1947 e poi recuperato, in chiave filmica, dal grande regista milanese il quale chiese personalmente a Rota di prendere i temi principali della sua sinfonia e di trasferirli nella colonna sonora di questo memorabile film che ebbe come protagonisti Burt Lancaster, Claudia Cardinale, Alain Delon, Lucilla Morlacchi e Paolo Stoppa.  

Dunque un concerto/ouverture ben ideato e poi realizzato per questa nostra Orchestra Metropolitana barese , una istituzione musicale pubblica legata al territorio ( essa è l’unica ICO in Italia, tra le altre dodici, che si nutre di tale blasone) e secondo una vocazione di proficuo decentramento nella e per la nostra provincia felix che lascia ben sperare per il proprio futuro. 

(prof. Pierfranco MOLITERNI- MusicaRealta)

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email