0 5 minuti 2 mesi

Nuvole grigie preannunciano una giornata uggiosa, invece l’asfalto colorato, vivace e giocoso, e i muri ritinteggiati, in chiave artistica, di un apparentemente semplice parcheggio, vicino un mercato coperto, deliziano gli occhi e infondono gioia nell’animo di tanti che qui accorrono alla festa d’inaugurazione del nuovo look di piazza Balenzano. Siamo nel cuore di Bari, vicino alla Stazione di Bari Sud Est, ed è la mattina di sabato 1° ottobre 2022. A piazza Balenzano, dalle ore 9,00, nello spazio antistante il Caffè Letterario dell’Associazione InConTra, sotto i gazebo, si condividono cornetti caldi e della buona musica, c’è poi chi torna a divertirsi con i giochi all’aperto, e persino chi si libera in passi di danza, perché piazza Balenzano si rinnova. “Stiamo riqualificando una piazza che noi viviamo costantemente”, dichiara Michele Tataranni, Presidente dell’Associazione InConTra, durante l’apertura dell’evento. Infatti l’Associazione InConTra è dal 2007 una realtà barese attiva nel volontariato, provvedendo all’assistenza ai senza fissa dimora e alle famiglie indigenti, sia mettendosi in loro ascolto sia attraverso la consegna di pasti caldi, tutto questo presso la sede di piazza Balenzano. “È solo un inizio”, continua M. Tataranni di fronte a una piazza gremita, “questa piazza verrà sempre più riqualificata, grazie al grande aiuto della Fondazione Puglia – qui abbiamo il Presidente – e grazie alla rete che abbiamo con …”,  e chiama, indicandoli tra i presenti, “Francesca Bottalico, Assessore al Welfare, Lorenzo Leonetti, Presidente del Municipio 1 di Bari, i volontari di Retake e la nostra artista”. Effettivamente il lavoro che ha preceduto l’evento di stamattina è il risultato di una sinergia tra l’Associazione InConTra, la Fondazione Puglia, l’Amministrazione Comunale di Bari e la Fondazione Retake che ha collaborato con l’artista, volontaria di Retake, Daniela Sersale. In particolare, la Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia, in occasione della X Giornata Europea delle Fondazioni del 1° ottobre 2022, ha sostenuto il progetto “Ben(i)tornati, gesti quotidiani di rigenerazione”, organizzato dall’Associazione di Fondazioni di Casse di Risparmio Spa (Acri), a vantaggio di piazza Balenzano, ma non solo del suo aspetto estetico. La Fondazione Puglia ha supportato “Ben(i)tornati” anche nella lotta allo spreco, ovvero nel recupero del cibo invenduto e nella educazione alla sostenibilità. “Piazza Balenzano verrà allestita anche con beni della lotta allo spreco”, conferma M. Tataranni nel corso della nostra intervista. “Dobbiamo mettere”, specifica M. Tataranni, “dei portacenere, recuperati da materiale riciclato. Mentre, con una pedana, abbiamo già fatto l’orto verticale. Inoltre la Fondazione Puglia ha donato a InConTra un frigorifero per il furgone. InConTra di fatto è divenuta la prima realtà del territorio di Bari ad avere un mezzo coibentato e refrigerante, capace di garantire la catena del freddo degli alimenti. Quindi, il nostro appello a tutti i commercianti è di contattarci per donarci l’invenduto, sapendo che abbiamo un mezzo a norma di legge”. Torniamo così a parlare del nuovo look di piazza Balenzano: l’aria di leggerezza, che solo adesso l’avvolge, la possiamo quasi respirare camminando sopra una pavimentazione a mosaico e sui bordi del disegno che rappresenta il gioco della campana o su quelli che delineano una gigante scacchiera. Se però alziamo lo sguardo, osserviamo pure le immagini, quasi palpabili, di frutta e verdura, assieme a una rappresentazione simbolica del volto di madre natura. Tali sensazioni costituiscono l’effetto sorprendente dell’opera di street art ideata da Daniela Sersale e realizzata dai volontari al completo della Fondazione Retake, un movimento che si adopera per la bellezza, la vivibilità e la rigenerazione urbana. “La motivazione”, ci tiene a precisare  M. Tataranni, “è stata quella di dare ai volontari l’opportunità di prestare un servizio in maniera decorosa e, a chi riceve il servizio, di riceverlo in maniera dignitosa”. D’altronde, come ha giustamente riconosciuto l’Assessore al Welfare, Francesca Bottalico, nel suo intervento in piazza, “portare la bellezza nei luoghi di dolore e di povertà, è una sfida particolare!”. “La bellezza salverà il mondo”, scriveva F. Dostoevskij. E sappiamo benissimo che la bellezza, di cui ha bisogno il piccolo mondo di piazza Balenzano, non è soltanto una questione di estetica, bensì di maggiore giustizia sociale, come appunto è emerso sin dall’origine del percorso di trasformazione della piazza. “Continueremo ancora nella riqualificazione degli spazi di piazza Balenzano, attraverso altri progetti”, ci rassicura il Presidente di InConTra, M. Tataranni, che ringraziamo per aver dialogato con noi, e, in riferimento ai progetti futuri, si congeda con le seguenti parole: “saranno una sorpresa!”.

MARCO TROISI

Print Friendly, PDF & Email