0 3 minuti 2 mesi

L’Associazione Culturale “il Melograno” in collaborazione con la scuola primaria “Aldo Moro” di Adelfia, il 7 dicembre ha inaugurato il Presepe in piazza Roma. Il presepe viene allestito dall’associazione il Melograno già da parecchi anni ed è diventato un punto di riferimento per la tradizionale festività del Santo Natale per tutta la comunità.

Ogni anno un gruppo di soci dell’associazione Il Melograno diretta dal presidente Trifone Gargano si diletta con pazienza e abnegazione per mettere su il Presepe, ognuno con le proprie competenze e disponibilità. Il presepe curato nei minimi particolari è una piccola opera d’arte, che dà lustro al paese

“Credo che sia l’unico ormai in Paese e lo dico con tristezza perché diventa sempre più difficile trovare braccia e finanziamenti da dedicare a queste iniziative per la comunità” Ci informa l’insegnante G.C., promotrice e organizzatrice dell’evento.

Il presepe ogni anno ha un tema contestualizzato all’attualità. Lo scorso anno il tema era quello dello “STIAMO TUTTI SULLA STESSA BARCA” da un discorso di Papa Francesco in riferimento al periodo di chiusure e isolamento dovuto alla pandemia.

Per Natale 2021, il presepe è stato ideato e realizzato in omaggio a Dante, credente senza tempo… e non solo.  Il presepe è stato diviso in due sezioni: da una parte sono rappresentati i mali del nostro tempo causati dall’ uomo facendo riferimento a Dante (per il settecentesimo anniversario dalla sua scomparsa). “Il pianeta è malato…” anche il sommo poeta scrisse di “Paese Guasto” pur con accezioni diverse” (si legge nella presentazione del presepe a cura Dell’insegnante G.C.), a cui è contrapposta l’altra parte, con la rappresentazione tradizionale della Natività che trova in una fonte d’acqua la sua contestualizzazione. I particolari parlano da soli: il deserto causato dalle cattiverie dell’animo umano e dal suo egoismo… L’ anfora colma di acqua per chi prende coscienza del male e volesse purificarsi bevendo alla fonte della salvezza. L’elemento acqua è l’elemento base del presepe a cui viene dato un significato profondo ed è trattata anche dal punto di vista del Sommo Poeta Dante: “L’acqua elemento base per la vita, l’acqua metafora efficace dell’esistenza umana e temporale; l’acqua valore multi dimensionale dal punto di vista familiare, alimentare; l’acqua simbolo importante nell’antico e nuovo testamento ricco di significati. (Tratto dalla presentazione scritta dall’insegnate C.G.)

Il presepe induce a soffermarci e a meditare sul valore autentico del Santo Natale come tempo di rinascita e di rinnovo dello spirito. Invitiamo tutti a visitarlo in quanto è un rappresentazione unica nel suo genere.   

Maria Francesca C.

Print Friendly, PDF & Email