Sabato 13 novembre inaugurata ad Adelfia la nuova sede del circolo Arci “Pier Paolo Pasolini”. Il caso ha voluto che l’inaugurazione coincidesse con la giornata mondiale dedicata alla gentilezza. Il presidente dell’associazione Professor Leopoldo Attolico nel suo discorso di apertura ha sottolineato che l’associazione avrà come tratto distintivo proprio la gentilezza sia tra le relazioni degli iscritti che nei confronti della comunità e della società.

Tutta la comunità adelfiese è stata chiamata a partecipare unita a questo evento che si è aperto all’insegna dell’inclusione, della condivisione e dell’accoglienza.

Erano presenti all’evento il parroco Don Salvatore De Pascale accompagnato da Don Emanuele che ha benedetto la sede, il sindaco Giuseppe Cosola accompagnato dal consigliere Biagio Cistulli, che ha ringraziato e lodato il circolo Arci per le iniziative e gli eventi che il circolo ha svolto in passato. Il Presidente Provinciale dell’ARCI Francesco De Gregorio e i rappresentanti dell’associazioni: Arianna Nicassio presidente dell’associazione dell’Accademje de la Canigghje, Vittoriano Mumolo presidente della Proloco di Adelfia, Trifone Gargano presidente dell’associazione Il Melograno.

Il professore Leopoldo Attolico ha ricordato che negli eventi passati in cui ha presentato il libro di Chiara Mezzalama “Dopo la pioggia” edizione e/o nella meravigliosa cornice del Palazzo Marchesale de Bianchi Dottula di Adelfia e il libro “Il segreto di Mr Willer” di Chicca Maralfa edizione Les Flaneurs nella saletta Pot Spot-Coffe Shop di Adelfia, erano presenti più di cento persone ad ogni evento, sempre nel rispetto delle norme anticovid. Ci ha tenuto a sottolineare che tutto ciò è indicativo di come la gente ha bisogno di ritornare a stare insieme e a condividere le belle esperienze dopo il terribile periodo di isolamento a cui tutti noi siamo stati costretti.

Per una singolare circostanza, abbiamo inaugurato ieri sera la nuova sede del Circolo Arci “Pier Paolo Pasolini” nella Giornata Mondiale della GENTILEZZA! Ecco, vorremmo che fosse questo il tratto distintivo delle relazioni tra noi iscritti in primo luogo e poi nella società! Fu Dante, con il movimento del dolce Stilnovo, a risemantizzare questo termine sottraendolo alla sfera della discendenza famigliare aristocratica, teorizzando che si è gentili non perché di famiglia nobile ma perché si ha un cuore nobile e questo possono averlo tutti gli uomini, non solo quelli che provengono dalle file dell’aristocrazia (personalmente sono propenso a credere che proprio costoro siano i meno portati ad esprimere questa declinazione della gentilezza!) La persona gentile è innanzitutto tutto UMILE, SENSIBILE, DISPONIBILE, SOLIDALE, DISCRETA, SORRIDENTE, poi attenta alle problematiche sociali! Come Circolo Arci ci sforzeremo di attingere a questa dimensione umana e se ci riusciremo, sia pure in parte, avremo migliorato non solo noi stessi ma anche la società nella quale viviamo!!” Professore Leopoldo Attolico.

Professor Leopoldo Attolico da sempre è impegnato nel sociale sia a scuola dove ha insegnato al liceo classico P.Virgilio Marone di Gioia del Colle, che fuori, viene spesso interpellato per la presentazione di eventi culturali di grande rilievo.

Non ci resta che augurare buon lavoro a tutti.   

Maria Francesca Cantacessi.  

Print Friendly, PDF & Email

Di Polis Notizie

Redazione

error: Content is protected !!