Proseguono i lavori di rigenerazione del Parco Comunale. Dopo l’avvio del primo cantiere che coinvolge il viale principale del parco e che vedrà la sostituzione completa della pavimentazione con una nuova drenante ed ecosostenibile, è la volta della tendostruttura, degli spogliatoi annessi e dell’arena Paradiso, oltre che della ludoteca con piazzale antistante.

“Continuano i lavori di rifacimento del Parco Comunale e finalmente coinvolgono alcuni dei luoghi più importanti e vissuti del polmone verde di Noicàttaro. Spazi che per anni sono stati totalmente abbandonati e che non potevano essere più messi a disposizione della collettività”, dichiara il sindaco di Noicàttaro Raimondo Innamorato.

Il cantiere, attivato con il finanziamento Rigenerazione Urbana, bando Asse XII, prevede, per quanto riguarda i servizi delle attività sportive, come spogliatoi per i campi da tennis e tendostruttura, il miglioramento del comfort, attraverso impianti per contrastare l’umidità, la riqualificazione energetica delle coperture, il rifacimento dell’impianto elettrico, idrico-fognante e termico e la realizzazione di un sistema solare termico e fotovoltaico. Gli spazi interni saranno rimodulati per garantire l’utilizzo degli spogliatoi in maniera autonoma anche ai fruitori degli adiacenti campi da tennis. Anche l’area scoperta dell’arena Paradiso sarà rigenerata e attrezzata al fine di consentire la polivalente funzione.

“Interverremo anche sul piazzale antistante la ludoteca  – continua il sindaco – eliminando le barriere architettoniche e sulla ludoteca stessa con lavori di efficientamento energetico. Particolarmente importante oggi è l’avvio delle opere nella tendostruttura in cui è stata rimosso il tappeto esistente e sarà sostituita la pavimentazione con una adeguata alle attività delle associazioni sportive. Dopo anni partono anche le opere di recupero degli spogliatoi e dei servizi interni”.

“Una zona di pregio come quella del Parco Comunale viene riqualificata in un’ottica di sostenibilità e valorizzazione della qualità della vita. Ecco perchè assume importanza anche l’attenzione ai materiali e alla qualità visiva degli spazi”, spiega l’assessore allo Sviluppo del Territorio Vito Santamaria.

I tanti interventi si aggiungono alla cantierizzazione esterna, già avviata, che permetterà di ampliare l’area del polmone verde e cucirlo alla città consolidata.

“Avevamo promesso ai cittadini che avremmo recuperato la struttura esistente del Parco e lo stiamo realizzando, anzi siamo andati oltre con un ulteriore finanziamento vinto che permetterà di collegare la Lama e riqualificare l’antico Eremo”, conclude il sindaco.
 
Print Friendly, PDF & Email

Di Polis Notizie

Redazione

error: Content is protected !!