Ci sono state immagini e momenti vissuti, durante questa pandemia, che rimarranno impresse per sempre nella nostra memoria storica.  L’evento “Torniamo In Campo” svoltosi ad Adelfia Domenica 27 giugno alle 18.30, presso il campo sportivo comunale, sicuramente farà parte di questa memoria.

L’evento “Torniamo in Campo” è stato promosso e organizzato dall’associazione Adelfia in Cammino, con il patrocinio del Comune di Adelfia, ad apertura degli eventi organizzati dal comune per l’estate.

L’Associazione Adelfia in Cammino, presieduta da Cinzia Corsano, è un’associazione molto attiva nel territorio, formata da un gruppo inter- parrocchiale che si occupa di ragazzi disabili. Sono state invitate a partecipare all’evento altre associazioni culturali e sociali che operano nel territorio.

 “Tornare in Campo” è un invito, rivolto alla comunità, a riprendere a vivere gli spazi comuni e ritornare a condividere il piacere di stare insieme, piacere che troppo a lungo ci è stato negato, come tutti sanno, dalla pandemia dovuta al Covid-19.

Alcune associazioni invitate hanno portato “in campo” le proprie attività come la danza, lo sport, l’attività fisica, la musica, le specialità culinarie, altre hanno offerto i propri servizi.

L’associazione culturale “Il Melograno”, il cui presidente è Nino Gargano, ha portato in campo la gastronomia preparando per tutti un primo piatto di penne al pomodoro.

Gruppo Adelfia – CISOM – Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta con capogruppo Antonio Di Gilio ha offerto assistenza sanitaria a tutti i partecipanti e unità di primo soccorso.

Associazione donatori di sangue Gruppo Fratres Adelfia, il cui presidente è Lorenzo Nicassio, ha donato gadget e simpatia a tutti. 

APS L’Accademje de la Canigghje, presieduta da Arianna Nicassio, è stata la squadra sfidante nella partita di calcio disputata contro i ragazzi di “Adelfia in Cammino”. Inoltre, l’associazione con la sua mitica “Band della Canigghje” ha allietato la serata con un’ottima musica.

Del Centro Comunale Anziani, presieduto da Dora Sassanelli, è intervenuta Silvia Solimanno, vicepresidente, che è scesa in campo insieme alle allieve “over 18”, per un saggio dell’attività motoria “Movimento senza età”, svolta dal maestro cintura nera 6° dan Mitola Filippo. “Movimento senza età” è un metodo promosso dalla FIJLKAM PUGLIA che sposta lo sguardo sull’universo della terza età per portare benefici e benessere psicofisico, e presentato per la prima volta ad Adelfia in questa occasione.

La serata è stata trasmessa in diretta streaming sui social di Radio Centro Adelfia ed è stata condotta con brio dal duo formato da Pino Scattaglia e Mimmo Mallardi con la regia di Laura Bruno.

All’evento, il consigliere comunale delegato alla cultura Nicola Ciardi ha rappresentato le istituzioni comunali, il consigliere metropolitano di Bari Giuseppe Caringella e il consigliere comunale con delega allo sport Natale Macchia hanno partecipato come giocatori della partita di calcio e l’assessore ai servizi sociali Biagio Cistulli ha partecipato come batterista nella band dell’associazione della Canicchje.

La maestra di danza Antonella Laricchia, volontaria dell’associazione “Adelfia in Cammino”, ha portato in campo con gioia i “suoi” ragazzi, facendoli danzare a ritmo in gruppo. Un momento molto suggestivo in cui abbiamo visto sfilare e poi ballare tutti insieme sia i ragazzi disabili che i bambini immigrati della comunità adelfiese. Le bandiere di varie nazionalità, portate a mano dai ragazzi intorno al campo, sventolavano insieme a quella italiana, a testimoniare il piacere di stare tutti insieme e di condividere le stesse emozioni.  

L’evento clou della serata è stata la partita del “cuore” disputata tra i componenti dell’associazione della Canigghje e i ragazzi di Adelfia in Cammino. La telecronaca è stata magistralmente commentata dallo speaker adelfiese Antonio Torres. È stato commovente per tutti il ritorno in campo delle squadre dopo l’ultima partita che era stata disputata ad ottobre. La vittoria è stata netta: 4 a 0 per Adelfia in Cammino, ma su questo non avevamo dubbi. Erano presenti all’evento anche i due parroci dei due rioni di Adelfia, Don Salvatore e Don Felice.

Ogni associazione aveva un gazebo e durante la serata ha offerto ai presenti ottimi prodotti gentilmente donati dai negozi locali.

La serata si è conclusa con la premiazione della squadra vincitrice che tra la gioia e le grida di felicità ha ricevuto un bellissimo trofeo: una coppa. Mille palloncini colorati offerti dalla Fratres hanno preso il volo e noi presenti li abbiamo seguiti con lo sguardo, augurando ai nostri ragazzi che un giorno possano anche loro spiccare il volo andando oltre le barriere fisiche e culturali.   

Sulla pagina Facebook di Cinzia Corsano, la presidentessa di Adelfia in Cammino, campeggiava stamattina una frase insieme alle bellissime foto dei visi sorridenti dei suoi ragazzi: “Perché lo faccio? Perché con loro posso tornare bambina.”

Chi volesse può guardare lo streaming dell’evento sulla pagina di Radio Centro Adelfia https://www.facebook.com/groups/1655443784650160

La pagina Facebook di Adelfia in Cammino https://www.facebook.com/groups/2265710857009020

Maria Francesca C.

Print Friendly, PDF & Email

Di Polis Notizie

Redazione

error: Content is protected !!