Maria Pia Iurlaro – Business Coach, Feng Shui Designer

Che il tuo angolo Zen sia un’intera stanza dedicata alla meditazione mattutina o qualcosa di semplice come un’accogliente sedia da lettura accanto a una finestra, l’obiettivo è creare uno spazio tranquillo lontano dal caos della vita quotidiana.

Questa stanza (o area designata) tipicamente priva di tecnologia è progettata specificamente per aiutarti a staccare la spina, rilassarti e concederti una pausa mentale .

Lo spazio Zen ideale differisce da persona a persona. Io predilogo, ad esempio, comode sedute circondate da luce naturale e alcune piante d’appartamento . 

Se lo spazio all’interno è limitato, prendi in considerazione la creazione di uno spazio all’aperto con comodi posti a sedere sulla tua veranda. 

COME PROCEDERE

Per progettare il tuo spazio privato, dovresti prima decidere come intendi utilizzare lo spazio. Preferisci rilassarti con un buon libro e una tazza di tè? Quindi assicurati che ci sia una metratura sufficiente per una sedia comoda e un tavolino. Se lo yoga o la meditazione sono la tua attività di rilassamento , potresti avere bisogno di spazio per appoggiare un tappetino o un cuscino sul pavimento. Una volta stabilita la funzione individua un’area della tua casa che soddisfi i tuoi criteri.

Un angolo del soggiorno o della camera da letto, il bagno principale possono fungere da spazio personale e tranquillo. Idealmente, il tuo spazio Zen dovrebbe essere lontano dalle aree molto affollate della casa, come l’ingresso o la cucina, che potrebbero essere rumorose e disturbare il tuo silenzio. Se i bambini o gli animali domestici rappresentano una potenziale distrazione in una stanza aperta, valuta la possibilità di installare uno pannello pieghevole per evitare temporaneamente le interruzioni.

Se non riesci a trovare spazio all’interno, tuttavia,  suggerisco di spostarsi all’aperto. A volte gli spazi tranquilli possono essere il tuo portico o il balcone sul retro dove puoi respirare aria fresca e lasciare tutto il resto dentro.

All’interno, uno spazio con una buona illuminazione è essenziale. Ad esempio, una stanza con molta luce naturale migliorerà immediatamente il tuo umore e ti consentirà di iniziare la giornata. Se prevedi di utilizzare il tuo spazio Zen al mattino, scegli un posto con finestre rivolte a est in modo da poter ammirare l’alba mentre ti rilassi. Per l’illuminazione decorativa,  suggerisco di evitare l’ illuminazione a soffitto, comprese le luci ad incasso o i lampadari. Sono preferibili, invece, lampade da terra o applique a livello degli occhi o sotto per creare un effetto di messa a terra.

La luce naturale e gli arredi dalle texture morbide e organiche creano un effetto calmante ideale .

Anche i mobili e le decorazioni contribuiscono a creare un’atmosfera rilassante, consiglio di utilizzare tessuti morbidi, come coperte in mohair, e trattamenti per finestre leggeri in colori tenui come il crema. 

Per questo tipo di spazio vale la regola del meno è meglio, quindi  lo spazio dovrebbe essere libero da disordine , oggetti non necessari e (soprattutto) tecnologia che potrebbe distrarti. Per incoraggiare la concentrazione,  suggerisco di appendere un’opera d’arte di grandi dimensioni per attirare la tua attenzione e fornire un momento di “fuga”. Quindi sovrapponi accoglienti cuscini e coperte, candele e alcuni dei tuoi libri preferiti per aggiungere comfort e un tocco personale.

Qualunque sia l’aspetto del tuo spazio Zen, è il tuo spazio personale per disconnetterti e lasciarti alle spalle lo stress. Quindi metti giù il telefono, prendi un buon libro o stendi il tappetino da yoga e rilassati.

www.doctorhousedesign.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Di Polis Notizie

Redazione

error: Content is protected !!