Aeroporto di Foggia “Gino Lisa” il progetto regionale decolla

 

di Cristina Negro

“Sembrava impossibile, invece……, oggi è vero!  Si è aperta una nuova era” 

Cinque anni di studio sulle carte di un dossier che sembrava incagliato tra buone e cattive ragioni, premiano il lavoro di chi ha creduto che anche Foggia potesse rientrare nella rete aeroportuale regionale con una struttura rinnovata e potenziata.
L’aeroporto “Gino Lisa” di Foggia oggi è dotato di una pista di volo lunga 2.000 metri che permette le operazioni di decollo e atterraggio di aeromobili di categoria C in grado di trasportare dai 100 ai 150 passeggeri.
Il Consiglio Regionale della Puglia, con l’articolo 9 della Legge Regionale n. 44 del 10 agosto 2018, recependo l’indicazione approvata dalla Giunta Regionale il 3 ottobre 2017, ha modificato la Legge Regionale n. 16 del 2008 “Principi, indirizzi e linee d’intervento in materia di piano regionale dei trasporti” e la Legge Regionale n. 7 del 2017 “Sistema regionale di Protezione Civile”, sancendo il “Potenziamento dell’Aeroporto di Foggia, destinandolo anche a centro strategico della Protezione Civile Regionale e Polo Logistico per tutte le funzioni d’interesse pubblico legate alle attività di protezione civile e soccorso”.
Oltre al concreto e definitivamente finalizzato utilizzo del finanziamento di 14 milioni di euro, la Regione Puglia ha scelto di finanziare la gestione operativa dello scalo nell’ambito dell’esercizio dei pubblici poteri riferiti ad attività di safety, soccorso ed emergenze.
l’11 marzo 2019 è stata sottoscritta una convenzione tra Aeroporti di Puglia S.p.A. e la Sezione Protezione Civile della Regione Puglia, dopo aver acquisito il parere positivo di Enac e il nulla osta del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
 
 
Print Friendly, PDF & Email
Cristina Negro

Cristina Negro

Giornalista - socio redattore Polis Notizie https://cristinanegro.wordpress.com/

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: