0 4 minuti 3 anni

In Piazza Prefettura per due giorni con il Centro dei Servizi alla Persona. Consulenza gratuita in campo fiscale, previdenziale, pensionistico e assistenziale

 

BARI – Da una parte la salute, dall’altra il supporto in campo fiscale, previdenziale, pensionistico e assistenziale: sabato 20 e domenica 21 luglio 2019, in Piazza Prefettura a Bari, il Centro dei Servizi alla Persona di CIA Levante, declinazione provinciale di CIA Agricoltori Italiani, ha offerto gratuitamente i propri servizi ai cittadini nell’ambito del tour “#Salute” organizzato dall’associazione di medici specialisti “Obiettivo Salute”.

Dalle ore 18 alle ore 23, accanto alle postazioni dedicate alla prevenzione delle malattie, con check-up gratuiti e colloqui tra cittadini e medici, gli spazi e il personale CIA Levante sono stati a disposizione dei cittadini per consulenze relative al Reddito di Cittadinanza, modello 730, ISEE, RED, pieno e completo supporto in campo fiscale, previdenziale, pensionistico e assistenziale. “La salute e la piena e consapevole informazione su quanto spetta a ogni singolo cittadino vanno di pari passo”, ha dichiarato Ezio Giannatempo, direttore provinciale INAC-Cia, il Patronato promosso dalla Cia Agricoltori Italiani che, da oltre 40 anni, svolge un servizio di pubblica utilità, fornendo consulenza, assistenza e tutela, in sede amministrativa e giudiziaria, per il riconoscimento dei diritti previdenziali, sociali e sanitari dei lavoratori dipendenti e autonomi e in generale dei cittadini italiani e stranieri. I servizi dell’Inac, così come previsto dalla legge, sono gratuiti per i cittadini. Il Patronato Inac esercita l’attività di informazione, di assistenza e di tutela, anche con poteri di rappresentanza, a favore dei lavoratori dipendenti e autonomi, dei pensionati, dei singoli cittadini italiani e stranieri presenti nel territorio dello Stato, per il conseguimento in Italia e all’estero delle prestazioni di qualsiasi genere in materia di sicurezza sociale, di immigrazione e emigrazione. “I nostri Centri dei Servizi alla persona”, ha aggiunto Giuseppe Creanza, direttore provinciale di CIA Levante, “uniscono competenze e servizi di CAF, INAC e ANP, l’Associazione Nazionale Pensionati. In questo modo, sono diventati veri e propri punti di riferimento per ricevere servizi e fornire una guida a chiunque si trovi nella necessità di essere supportato per fruire dei propri diritti di cittadino, lavoratore o persona svantaggiata”. In Puglia, l’ANP rappresenta circa 30mila persone. Si tratta di donne e uomini che hanno lavorato per una vita in campagna, contribuendo a fare dell’agricoltura pugliese uno dei settori trainanti del made in Italy. Sono over 60enni e ultra- sessantacinquenni custodi di una cultura del lavoro basata sul sacrificio, l’abnegazione, l’orgoglio e la cura per la propria terra. La maggior parte di quelle persone ha una pensione al di sotto dei 510 euro. “Il tema del diritto alla salute ci sta particolarmente a cuore”, ha detto Felice Ardito, presidente provinciale di CIA Levante. “Nelle zone rurali e nelle aree interne, bisogna fare ancora molto per assicurare servizi e strutture adeguate che garantiscano davvero il diritto alla salute”.

 

Print Friendly, PDF & Email