0 1 minuto 4 anni

Nella notte tra il 27 e il 28 ottobre si tornerà all’ora solare, ma non senza qualche ‘problemino’. Secondo la ricerca ‘Morfeo’, che ha coinvolto diversi centri specializzati nel sonno, “il 40% degli italiani resta desto nell’arco della notte, tormentato da risvegli frequenti, sonno leggero, difficoltà di addormentamento, insonnia o sveglia anticipata. Con un rischio aumentato, a fine settimana, dal prossimo cambio dell’ora che altera il generale metabolismo, compreso quello neuro-endocrino e, dunque, la produzione di due ormoni – le melatonina e la serotonina – che contribuiscono a regolare e favorire il buon risposo”, spiega Carla Lertola, medico chirurgo specialista in Scienze dell’Alimentazione e Dietetica. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email