0 1 minuto 4 anni

Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, conferma le stime della Nota di aggiornamento al Def, dopo la bocciatura ieri dall’Ufficio parlamentare di Bilancio, e annuncia una manovra di quasi 37 miliardi di euro, 21,7 dei quali in deficit, che ambisce a spingere verso l’alto i modesti tassi di crescita dell’Italia. Il giorno dopo la mancata vidimazione delle stime della Nadef da parte dell’Upd, il titolare di Via XX settembre torna davanti alle commissioni Bilancio riunite di Camera e Senato per rivendicare tabelle e scelte del governo e fornendo i dettagli della prossima Finanziaria. Continua a leggere 

Print Friendly, PDF & Email