Grotte di Castellana, 23 gennaio 2018, “Come non ci si può emozionare davanti a così tanta bellezza?” questa è la frase  che ha pronunciato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella appena entrato nella grave che ha visitato  in occasione dell’80° anniversario della scoperta.

Gli 80 anni dalla loro scoperta sono una ricorrenza importante, la loro bellezza coinvolge l’Italia intera. Quando Franco Anelli è sceso ha aperto una strada di grande importanza, è stato non solo scopritore  ma anche valorizzatore delle grotte, collaborato  da Vito Matarrese.

 Il Presidente ha parlato davanti a centinaia di bambini delle scuole elementari e medie della città, al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, al Sindaco della Città Metropolitana di Bari l’Ing. Antonio De Caro anche quale Presidente dell’ANCI e al Sindaco di Castellana Grotte  Francesco De Ruvo. Numerose le Autorità presenti sia Civili che Militari. Presente anche il Vescovo della Diocesi di Conversano Monopoli S.E. Mons. Giuseppe Favale.

Tra gli invitati era presente anche l’ANCRI(Associazione Nazionale Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana)  Sezione Territoriale di BARI con il suo Presidente il Conversanese Cav. Giovanni CARELLA  e Vice Presidente Cav. Michele GAETA. Il Cav. Carella ha esternato che la presenza del Presidente della Repubblica in terra di Bari, ha reso onore non solo a tutta la cittadinanza, al territorio ed alle sue bellezze naturali  ma anche a tutti gli insigniti al Merito della Repubblica Italiana (OMRI) della provincia nelle cinque classi di Cavaliere, Ufficiale, Commendatore, Grand’Ufficiale e Ufficiale di Gran Croce, tutti al Merito della Repubblica, essendo il medesimo Presidente On. Sergio Mattarella anche il Capo dell’Ordine al Merito della Repubblica.

Il Cav. Carella ha spiegato, inoltre, che questa visita  del Presidente Mattarella rende ancora più orgogliosi e fieri dell’essere Cavalieri e del senso di appartenenza alle Istitituzioni, considerato  che  non è passato neanche un mese da quando i Cavalieri  (OMRI) componenti della Sezione Territoriale ANCRI della provincia di  Bari da lui presieduta, hanno fatto una visita istituzionale al Parlamento Camera dei Deputati, (Palazzo  Montecitorio), vivendo momenti di grande esaltazione dei valori istituzionali e morali, quindi di sprono ad operare sempre con più incisività nelle varie forme istitutarie.

Ha sottolineato che nei mesi e negli anni in avvenire i Cavalieri dell’ANCRI  saranno impegnati nel sociale e portare avanti tutte quelle attività ai fini sociali, ed umanitari, che vanno dalla cultura, alle arti, alla scienza, alla medicina alle pari opportunità, alle attività sportive etcc. e soprattutto rivolte verso i giovani, le nuove generazioni, e le persone più deboli,  nella consapevolezza che “Essere un Cavaliere” non può, e non deve, ridursi al semplice ottenimento di un “diploma” da attaccare a una parete o all’esibizione di una “rosetta” sul bavero della giacca; “essere un Cavaliere” significa, bensì, continuare a essere degni del privilegio ricevuto e iterare quell’insieme di comportamenti, principi e valori morali, per poter trasmettere ai nostri giovani quei sentimenti di fedeltà alle Istituzioni, di rispetto per le leggi e d’amore per la Patria, che da sempre animano lo spirito cavalleresco.”

Ha chiarito, altresì che “”Appartenere all’ANCRI rappresenta il sentimento sodale di quanti hanno il privilegio di essere stati riconosciuti meritevoli di far parte, a  vario titolo e con vario grado, dell’ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA. In questi tempi piuttosto bui nei quali scetticismo, utilitarismo, edonismo, consumismo sfrenato, egoismo, perdita graduale dei valori etici in generale e del senso del dovere in particolare, sembrano prevalere sulle qualità civiche e morali, coloro che hanno meritato un ufficiale riconoscimento pubblico, quale l’accoglimento nell’OMRI, sono testimoni che le virtù ereditate da un antico passato non debbono e non possono scomparire, pena il  dissolvimento della stessa società e quindi si propongono come esempi di volontà viva di recupero veloce di quei valori che soli sono grado di ripristinare un sano profilo nazionale.

Invita  chi volesse conoscere ed avvicinarsi alla bella e prestigiosa Istituzione a visitare  il sito www.ancri.it  (Chi siamo) Per info sezione.bari@ancri.it Tel.3458156928

Print Friendly, PDF & Email
Polis Notizie

Di Polis Notizie

Redazione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!