Pierfranco Bruni a Perugia per una lectio magistralis sulla letteratura del Novecento

Condividi

PERUGIA – Il candidato al Nobel per la letteratura, Pierfranco Bruni, sarà a Perugia per una lectio magistralis dal tema “Conversando sul Novecento… Pirandello, Deledda, D’Annunzio e Pavese“. All’evento, in programma giovedì 14 marzo alle ore 10,30 nella sala Brugnoni di palazzo Cesaroni, prenderanno parte oltre cento gli studenti iscritti ai licei Artistico Bernardino Di Betto, Scientifico Galilei e Classico Mariotti.
Interverranno Antonella Iunti, dirigente scolastico della Regione Umbria, Pasquale Guerra, docente, ed Annamaria Romano, presidente dell’associazione Clizia e curatrice dell’evento.

Pierfranco Bruni, classe 1955, è calabrese. E’ uno scrittore intellettuale, poeta e italianista. Dirigente del Mibact e ambasciatore arbëresh (minoranza etno linguistica albanese) nel mondo, viaggia molto, approdando a Vienna come in Turchia, dove tiene regolarmente conferenze e lectio, presso università e istituzioni culturali. Candidato al Nobel per la letteratura, ha ricevuto tre volte il Premio Cultura della Presidenza del Consiglio dei ministri. La passione per la scrittura ha ispirato fin dall’inizio la sua attività di acuto saggista e di narratore. Sotto il punto di vista della ricerca, come studioso, a occupare un ruolo centrale è il suo tentativo di tracciare percorsi interdisciplinari tra letteratura filosofica, storia delle idee e antropologia. Ha curato rubriche culturali per la Rai, collabora con giornali, riviste e blog. Ha pubblicato, inoltre, molti libri come autore.
L’iniziativa, organizzata dall’Associazione culturale Clizia, ha il patrocinio dell’Assemblea Legislativa della Regione Umbria e del Comune di Perugia ed il sostegno del Credito Cooperativo BCC Umbria.

Print Friendly, PDF & Email

89total visits,1visits today

Polis Notizie

Polis Notizie

Redazione

Ti sono piaciuti i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli

error: Content is protected !!