Stage attori a furor di popolo … un successo targato Luciano MARINELLI

Condividi

Continuano senza sosta gli stage di formazione attori, ma ad ognuno di questi si rimane stupiti dal numero di partecipanti e di iscritti. Partecipare ad uno tuo Stage è diventato difficile  per via del numero chiuso e sappiamo che non sono per nulla gratuiti, come si spiega questo e che politica usi, visto  la tua formula vincente.

Sinceramente il successo non è mio ma è della squadra che mi segue e che si amplifica ad ogni appuntamento con nuovi amici. Loro sono il mio vero vanto e la mia vera soddisfazione se questo poi lo vogliamo definire successo, ne sono onorato. Riguardo ai costi di uno stage è tutto proporzionato a quello che rappresenta principalmente una formula studiata di Marketing, mi spiego meglio. Se facessi uno stage gratuito, attirerei il 10% di persone motivate ed il 40 % di persone attente ed il restante 50% di curiosi che ovviamente infastidirebbero il vero 10 % di persone a cui si rivolge la relazione di studio. Aumentando i costi avviene un mescolamento ed un aumento automatico e sintomatico della soglia di attenzione. Così abbiamo 70% di persone determinate ed attente, 20% di persone curiose ma costrette all’attenzione dello studio per non disturbare il 70% dei veri locomotori ed un 10% di persone che vogliono solo vivere un’emozione o che non riescono ad integrarsi con il gruppo. I principi cardini del nostro gruppo sono la vera amicizia e lo spirito leale di solidarietà, il rispetto di ogni singolo individuo nella sua performance recitativa ma soprattutto cerco di far comprendere il valore chiave di questo mestiere, l’umiltà.

In sintesi, con il lievitamento   dei costi si ha di riflesso condizionato attenzione e di conseguenza nel tempo professionalità. Quando si spendono dei soldi si pretende e si segue per il rispetto stesso di un’esborso economico. Le dirò di più chi si massacra per pagarsi stage, albergo, viaggio, colazioni, pranzi e cena …..sicuramente sarà più determinato di chi ha tanti soldi e viene per sola presenza. La determinazione spinge al giusto raggiungimento di obiettivi.

E’ vero che nell’ultimo Stage oltre 38 persone sono rimaste fuori?

Sinceramente non ricordo il numero, ma siamo giù di lì, non contando alcune assenze di amici che ci seguono da diversi appuntamenti che non avrebbero potuto esserci per ragioni personali, anche se in numero minimo ma certamente abbiamo avuto più persone fuori che dentro.  Le posso giurare e mi creda che sono arrivate persone che avrebbero voluto iscriversi il giorno stesso e che ovviamente abbiamo dovuto dire di no.

Si dice che questo stage a ridosso di pochi mesi è stato richiesto dai tantissimi rimasti fuori o dai tantissimi amici che ti seguono.  Realmente è stato proprio così, tantissime telefonate e tantissimi messaggi per  spingermi a rifare un altro stage subito…… ho consultato il gruppo di lavoro sui social e di conseguenza abbiamo avuto il placet per il nuovo appuntamento per i primi di maggio a Lecce.

Il gruppo su Facebook  si definisce una famiglia, tu la vedi realmente così?

Certamente si, vederli all’opera vi garantisco che potrei far pagare un biglietto per vederli recitare, sono determinatissimi, nella prova di recitazione ( con copione stralci battute) ho visto una cosa splendida, si aiutavano se il collega non ricordava la battuta bisbigliando, cercando di non farsi sentire da me ( io non approvo il suggerimento) ma loro aiutavano il compagno ad uscire dall’imbarazzo del momento. Veramente grandi.  Poi le posso dire che durante la prova di doppiaggio anche i veterani hanno applaudito e si sono complimentati con i nuovi per le performance personali di interpretazione, un vero team di cui ne vado fiero ed orgoglioso. Mele marce non ne vogliamo, gli invidiosi, persone negative o detrattori di professione possono accomodarsi da altre parti non qui da noi, difenderò l’equilibrio del gruppo con tutti i mezzi.

Guardi facciamo così, il prossimo stage invito la sua testata a fare interviste al gruppo di lavoro anche con ausilio di telecamere, così vedrete la forza di un gruppo magico.

Vi farò vedere bambini recitare senza inibizioni o tensioni, vedrete una leale e simpatica competizione dove tutti alla fine apprezzano l’altro non c’e’ un IO ma un NOI, siamo un vero team una vera squadra e vederli sul set recitare è solo una grande soddisfazione oltre ad una grande emozione.  Ti ringrazio per l’intervista e invito valido a Maggio a Lecce sarete miei ospiti e sarete voi a valutare ogni mia singola parola.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

924total visits,6visits today

Polis Notizie

Polis Notizie

Redazione

Ti sono piaciuti i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli

error: Content is protected !!