Presentazione del Libro “L’incommensurabile Presente” Racconti-Aforismi-Poesie.

Condividi

Maria Francesca C.

L’associazione Culturale Il Melograno con il Patrocinio del comune di Adelfia, ha presentato venerdì 23 novembre alle ore 18,00, presso l’Auditorium Biblioteca Comunale in Corso Umberto I ad Adelfia il libro “L’incommensurabile Presente” la seconda opera del poeta karateca Filippo Mitola.

Il presidente dell’associazione Nino Gargano, dialogherà con l’autore, durante la serata si esibirà per la prima volta in Puglia Innan Duo: la danzatrice Sara Mitola interpreterà sulle note del compositore e musicista Giuseppe Sorressa alcune poesie del libro.

L’evento sarà seguito dall’editore e capo redattore di Polis Notizie.

Il Buffet sarà preparato e offerto dai componenti del gruppo facebook “cuochi dilettanti”.

Filippo Mitola è un maestro di karate cintura nera 6 dan, già campione mondiale di karate ai World Master games di Torino 2013, domenica 18 novembre ha conseguito il titolo di campione nazionale dei master 2018. Ha già al suo attivo un libro di poesie “Dialogo Incompreso” pubblicato nel 20/03/2014, ristampato, di cui ha venduto più di 500 copie ed alcune copie sono arrivate al santo Padre che l’ha ringraziato personalmente con una lettera e ad Antonella Clerici alla prova del Cuoco del 2015.

“Quando comprendiamo che il Bene e il Male sono il risultato di ogni nostro piccolissimo pensiero, di ogni piccolissima azione e ben minuscola parola, in quel preciso istante, nell’Incommensurabile Presente, siamo quella indefinita energia che io chiamo AMORE”. (Tratto dall’Incommensurabile Presente F.Mitola)

Innan Duo composto da Mitola Sara una giovane danzatrice di Adelfia (Ba) che si laurea nell’estate del 2017 presso “l’Institute of Arts Barcelona” che ha ballato presso compagnie internazionali di danza in Spagna, Inghilterra, Germania, Olanda e attualmente anche in Italia.   Giuseppe Sorressa un giovane batterista di Acquaviva delle Fonti (Ba) che nel 2016 intraprende gli studi presso il CPM- Music Institute di Milano. L’originalità del progetto è insito nel duo, infatti Sara danza sulle note del batterista Giuseppe, che è anche compositore di tutta la  musica.

L’idea del progetto è nata dall’osservazione di esperienze di “vita” che vengono rappresentate attraverso la danza e la musica con animo sensibile, proprio dell’artista. Tracce di vita quotidiana messe in evidenza dai sentimenti e da considerazioni di anime pure e sensibili, la semplicità dello scorrere della vita diventa un fiume di emozioni che nella loro “performance” non ha argini e scorrono davanti allo spettatore come se egli vedesse scorrere le “emozioni” della propria vita.

Foto di Patrizia Ungari

Print Friendly, PDF & Email

1574total visits,2visits today

  • 24
    Shares
Polis Notizie

Polis Notizie

Redazione

Ti sono piaciuti i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli

error: Content is protected !!