Andria (BT). I Carabinieri, con il supporto del 6° Elinucleo CC di Bari, hanno intensificato i servizi serali.

Continuano, su tutta la giurisdizione, i servizi di prevenzione e repressione dei reati in  genere messi in atto dalla Compagnia dei Carabinieri di Andria in questi  ultimi giorni del periodo estivo.

In particolare, con il supporto di un velivolo del 6° Elinucleo CC di Bari, sono stati organizzati ed eseguiti posti di controllo lungo le principali arterie che conducono ai vari centri di aggregazione giovanile presenti nel Comune Federiciano, nonché nei Comuni di Minervino Murge e Spinazzola, utilizzando anche gli apparati etilometrici in dotazione.

Nel corso dei specifici servizi, 60 sono state le persone identificate, 50 le autovetture controllate e 12 le contravvenzioni al C.d.S. elevate.

Intensificati anche i controlli  sulle  persone pregiudicate, in particolare nei riguardi di quelle sottoposte al regime degli arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza.

I capillari controlli nel centro storico andriese, hanno consentito ai militari di denunciare quattro persone delle quali tre per guida in stato di alterazione psicofisica conseguente all’uso di alcoolici, ed uno per resistenza a pubblico ufficiale. Quest’ultimo, un 21enne del luogo, sorpreso alla guida di un ciclomotore, sprovvisto della copertura assicurativa, per eludere al controllo dei Carabinieri, si dava a precipitosa fuga, per le vie del centro urbano, mettendo in pericolo l’incolumità propria, dei militari che lo inseguivano e di altri utenti della strada. In un primo momento il 21enne riusciva a far perdere le proprie tracce, ma successivamente veniva, comunque, identificato e denunciato in stato di libertà.

Si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Trani, invece, per T.I., 48enne di origini rumene, ma residente ad Andria: lo stesso è stato arrestato dai militari dell’Aliquota Radiomobile su ordine della magistratura barese, dovendo espiare più di un anno di reclusione per reati contro il patrimonio.

9 i giovani, appartenenti alla fascia di età compresa tra i 19 ed i 30 anni, sorpresi nell’atto di consumare o detenere modici quantitativi di sostanze stupefacenti, tutti segnalati alla Prefettura di Barletta-Andria-Trani quali assuntori di sostanze stupefacenti. Complessivamente, a loro carico, sono stati sequestrati dieci grammi di marijuana e sei grammi di hashish.

Print Friendly, PDF & Email

102total visits,2visits today

Polis Notizie

Polis Notizie

Redazione

error: Content is protected !!