3 punti chiave per liberarci da ciò che ci fa male

a cura della dott.ssa Maria Pia Iurlaro

  1. Stabilire connessioni più umane con se stessi e con gli altri

Con la  rabbia e l’indifferenza creiamo circoli viziosi dobbiamo smettere di cercare di avere ragione, perché porta a naufragare. Ciascuno cerca la  “verità” a modo suo, spesso goffamente. La resistenza non serve a  niente e  a nessuno.

La vita è una serie di inizio e fine, nulla è permanente. Così come non si può fermare il movimento delle onde del mare, dobbiamo accettare di lasciare che anche le persone che erano molto importanti nella nostra vita. Questa è la più grande prova d’amore che possiamo offrire.

  1. Per liberare è necessario conoscere . Per lasciar andare, dobbiamo sapere che cosa abbiamo bisogno di lasciar andare

“Fondamentalmente, c’è una sofferenza che deve identificare la fonte. Questa sofferenza è legata a una situazione che non sta andando nella direzione che vorremmo … ”

Noi tutti vogliamo evitare la sofferenza, è un riflesso umano. Tuttavia, per essere in pace, dobbiamo smettere di voler controllare le persone e la vita in generale. La base della nostra sofferenza è l’ignoranza. Non sappiamo che resistendo alla sofferenza, generiamo ancora più sofferenza. Non ci rendiamo conto  che attiriamo a noi le stesse vibrazioni di quelli che decliniamo.

  1. Vivere il momento

Nel suo libro, “The Power of Now”, che è stato un successo in tutto il mondo, Eckhart Tolle, noto scrittore,, ci invita ad aprirci alla potenza trasformatrice del momento presente. Egli suggerisce di lasciare dietro di noi, la nostra mente analitica e il falso ego.

“Non creare più sofferenza nel presente. Nessuno è del tutto privo di sofferenza e di dolore. Gran parte della sofferenza umana è inutile. . La sofferenza si crea nel presente è sempre una forma di non accettazione di resistenza inconscia di ciò che è …

… Prendere consapevolezza profonda che il momento presente è sempre e solo quello che hai. Rendere il momento il principale punto focale della tua vita. 

Dire sempre “sì” al momento presente. Cosa potrebbe essere più inutile, più folle, che resistere internamente  a quanto già è? 

Dire “sì” alla vita e improvvisamente potrai iniziare a lavorare per te, piuttosto che contro di te. “

Print Friendly, PDF & Email
dott.ssa Maria Pia Iurlaro

Direttore editoriale Polis Notizie
Psicolinguista Coach Counselor – Esperta di Comunicazione
www.studioiurlaro.it

171total visits,1visits today

dott.ssa Maria Pia Iurlaro

dott.ssa Maria Pia Iurlaro

Direttore editoriale Polis Notizie Psicolinguista Coach Counselor - Esperta di Comunicazione www.studioiurlaro.it

error: Content is protected !!