Carabinieri aggrediti da un pusher extracomunitario che spacciava

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Bologna Centro hanno arrestato un trentasettenne nigeriano, residente a Reggio Emilia, ai sensi dell’Art. 73 del D.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309 “Produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope”. E’ successo qualche sera fa , durante un servizio antidroga che i Carabinieri stavano effettuando per le strade della “Bolognina”. Alla vista del nigeriano che si stava aggirando con l’atteggiamento tipico di chi va in cerca di un cliente, i militari gli si sono avvicinati per identificarlo e quando gli hanno chiesto i documenti di riconoscimento, lui li ha presi ha testate, nel tentativo di evitare il controllo e darsela a gambe. Il trentasettenne nigeriano è finito in manette e durante la perquisizione personale è stato trovato in possesso di quattro confezioni di eroina, cinque di metanfetamina, due di hashish e un bilancino elettronico di precisione. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il nigeriano è stato rinchiuso in camera di sicurezza e questa mattina è stato accompagnato in Tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto. La sostanza stupefacente è stata sequestrata e analizzata dai tecnici di Laboratorio del Comando Provinciale Carabinieri di Bologna.

Print Friendly, PDF & Email

172total visits,1visits today

Polis Notizie

Polis Notizie

Redazione

error: Content is protected !!