INTRO_PROSPETTIVA di Elena Raho

Condividi

Redazione Valenzano – Giuseppe Traversa

Chi è’ Elena? Elena Raho è nata a Copertino il 15 novembre del 1988, è una laureanda in diagnostica dei beni culturali, laurea magistrale meglio conosciuta come scienze e tecnologie per i beni culturali
Si occupa di restauro di opere lignee e da quando era bambina ha sempre mostrato una grande passione nei confronti della letteratura italiana. A partire dal 2009 ha iniziato a scrivere liriche per se stessa
E solo il 9 settembre del 2016 ha pubblicato il suo primo libro intro_prospettiva (guardarsi dentro).

Il tuo primo libro Intro_Prostettiva….. Cosa spinge una giovane donna ancora oggi nel XXI secolo a scrivere poesia? Cos’ è per te la poesia ? Ci spieghi il titolo?

Io credo che la poesia non sia mai ‘’morta’’ non abbia un ‘’tempo’’ ma è sempre stata dentro noi, da sempre. A maggior ragione oggi la poesia serve per tirare fuori tanta amarezza, tutte le delusioni che quotidianamente una persona che ha ‘’ancora’’ dei valori, in una società in cui di valori scarseggia, la poesia sembra uno dei pochi mezzi in questo periodo per esprimersi per raggiungere la ‘’pace’’ interiore.
La poesia per me è proprio questo: evasione.
Evado da un mondo che sento che non mi appartiene e ‘’uso’’ la poesia per mettermi in gioco, in discussione, per guardarmi dentro.
Il titolo non a caso è intro_prospettiva. Intro= dentro prospettiva=guardare.
E non a caso in copertina ho inserito un occhio astratto mischiato tra i colori, gli stessi colori dovrebbero rappresentare la quotidianità che nonostante tutto non dovremmo smettere di vedere ‘’colorata’’ Piena di vita.
Nella quarta di copertina leggiamo…” Quando mi sono guardata dentro per la prima volta ho avuto paura ….” È’ importante guardarsi dentro ? Perché questa paura ? Il tuo viaggio nell’anima non è’ solo nella tua anima,chi hai incontrato in questo viaggio…..?
Quando mi sono guardata dentro per la prima volta ho avuto molta paura si, mi spaventai.Perché spesso noi non ci rendiamo conto di come siamo Creiamo immagini di noi stessi delle maschere guardarsi dentro serve a buttar via le maschere e a guardarci con autenticità per ciò che davvero siamo.Io comunque sono ancora in ‘’salita’’ non mi sento ancora completa e spesso torno a guardarmi dentro e a mettermi in discussione.Ma questo comporta anche dolore, sacrificio è dura guardarsi dentro a volte non si sa nemmeno da dove partire, allora come dico sempre io ‘’parti da te stesso’’.Le soluzioni sono sempre dentro di noi Bisogna solo imparare ad ‘’ascoltarsi”conta ….. “Conta fino a dieci conta…È’ questa la formula della felicità non contare ma fare ciò che Conta.” Cosa conta per Elena Rahao ? Cos’ è la Felicità ?
Questo libro tutto nuovo ha avuto anche un modo nuovo per la stampa e quindi per la distribuzione raccontaci qualcosa anche di questo….. ?
Continuerai a scrivere ? I tuoi progetti …….
Per quanto riguarda i miei progetti futuri io scrivo quotidianamente qualcosa non so se si ripresentera’ l’opportunità di pubblicare nuovamente.
Per ora cerco di guardarmi dentro e di buttar giù su un foglio cio che sento non mi appartenga più e’ come se buttando sul foglio me stessa me ne liberassi di quel lato di me che ormai non mi appartiene ‘’vomito’’ sempre un po’ di me stessa nei miei scritti mi ribalto mi metto in discussione rinasco da me stessa e sono in continua evoluzione.

Nero su Bianco

Print Friendly, PDF & Email

837total visits,1visits today

Polis Notizie

Polis Notizie

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti sono piaciuti i nostri contenuti? Aiutaci a condividerli

error: Content is protected !!